Home > incidenti > Ischia: muore Giuseppe Iallonardo

Ischia: muore Giuseppe Iallonardo

iallonardoISCHIA PIANGE LA MORTE DI UN SUO CARO FIGLIO E L’ABUSIVISMO EDILIZIO NON C’ENTRA PROPRIO NULLA CON QUANTO ACCADUTO

di Gennaro Savio

Da ieri l’isola Verde piange un suo caro figlio, Giuseppe Iallonardo, per gli amici Peppe, apprezzatissimo e stimatissimo operatore turistico della Baia dei Maronti, che ha perso la vita per uno smottamento verificatosi a Olmitello. Conosciutissimo e benvoluto da tutti per la sua bontà e generosità, Peppe con la sua dipartita ha lasciato attoniti tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Il giorno dopo l’immane tragedia, sul luogo anche la natura coi suoi colori tenui e grigiastri, il suo silenzio e i rivoli d’acqua che scorrono sul terreno fangoso sembra piangere la morte del caro Peppe. Stamattina sotto i costoni di Olmitello c’è stato un sopralluogo congiunto in cui erano presenti la Protezione Civile, l’Arcadis, il CNR e l’Autorità di Bacino. Gennaro Sarnacchiaro del CNR si è detto meravigliato del fatto che nei pressi della sorgente non sia segnalato il pericolo frana. Peppe Iallonardo oltre ad essere apprezzato dai colleghi e dagli isolani che lo conoscevano, era straordinariamente benvoluto dai turisti che ogni anno si recavano presso il suo ristorante. Tra questi la famosa cabarettista napoletana Lucia Cassini che lo ha ricordato con parole di stima. Infine, onde evitare le solite speculazioni del caso, vogliamo rassicurare tutti coloro i quali  in queste ore stanno strumentalizzando l’annosa questione dell’abusivismo edilizio, che anche in questo caso l’abusivismo non centra proprio nulla con quanto accaduto e che sul costone dove si sono staccati i massi c’è solo parete naturale. Si è trattato solo di una tragica fatalità.

Potrebbe interessarti

Ieri eseguita autopsia bimba morta a Procida

PROCIDA – E’ stata eseguita nella giornata di ieri, al Secondo Policlinico di Napoli, l’autopsia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *