Home > Procida: Giovedì 1 Marzo manifestiamo tutti il nostro senso civico per una battaglia di giustizia sociale e di solidarietà umana.

Procida: Giovedì 1 Marzo manifestiamo tutti il nostro senso civico per una battaglia di giustizia sociale e di solidarietà umana.

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di Geppino Pugliese sulla manifestazione di Giovedì 1 Marzo.
Giovedì 1 Marzo potrebbe essere una giornata importantissima per il popolo procidano: manifestiamo tutti il nostro senso civico per una battaglia di giustizia sociale e di solidarietà umana.
Sono convinto che il popolo procidano parteciperà compatto e convinto per questa causa,cosi come ha dimostrato di saperlo fare così bene in occasione dei marittimi rapiti: un’intera isola, allora, si mosse e testimoniò la solidarietà con un grandissimo corteo.La solidarietà alla Sig.ra Elisabetta, che tra pochissimo tempo, si vedrà abbattere la propria casetta di 20 metri quadrati, frutto dei sacrifici di una vita di lavoro, è un ” atto dovuto”, una condizione imprescindibile,per l’affermazione di principi intangibili e sacri, come ” il diritto a una propria abitazione”, ” il diritto di ogni essere umano a vivere una vita dignitosa all’interno di mura domestiche”.
La famiglia ,cellula primaria di una società civile,svolge le sue funzioni primarie,in special modo,all’interno di un’abitazione.
Difendere Elisabetta è un dovere umano: NON POSSONO PAGARE POCHE PERSONE PER TUTTI.
Sappiamo tutti che il problema dell’abusivismo coinvolge una grandissima parte della popolazione procidana: dal 1971,anno del Piano paesistico,chi più, chi meno,ha costruito abusivamente: i vari condoni,hanno tentato di metterci una ” toppa “, ma, nulla di più.
Si è costruito principalmente per motivi di necessità,in mancanza di Piani Regolatori cogenti e validi e al passo coi tempi: lo Stato, le istituzioni, la politica sono i responsabili maggiori di questo disastro, perché inadempienti e inefficaci.
Certamente anche i cittadini hanno avuto le loro colpe,ma sono immensamente meno pesanti di altre,di chi doveva fare le leggi e non le ha fatte, di chi doveva controllare e non lo ha fatto( senza escludere nessuno,nemmeno la Magistratura).

Potrebbe interessarti

Dal 3 settembre passeggeri che viaggiano via mare più tutelati

(c.s.) Sulla Gazzetta Ufficiale n. 191 del 19 agosto 2015 è stato pubblicato il Decreto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *