Home > procida > lavoro > Marittimi: Nuova procedura di infrazione UE sulla formazione della gente di mare

Marittimi: Nuova procedura di infrazione UE sulla formazione della gente di mare

PROCIDA – Raccogliamo il grido d’allarme dell’armatore Salvatore Lauro che in un suo recente post scrive: “Leggiamo (The Meditelegraph ) con grande apprensione, che l’Italia ha ricevuto pochi giorni fa l’ennesima infrazione da parte della commissione EU relativamente ai certificati di competenza stcw. per i marittimi. Si tratta della procedura di infrazione n 2017_2124 MOVE non corretto recepimento della direttiva eu 2012/35 UE concernete i requisiti minimi di formazione della gente di mare.

La Commissione Europea ha deciso di mandare una lettera di costituzione in mora all’Italia , a causa della mancata conformità’ alle norme europee sui requisiti minimi di formazione della gente di mare (direttiva CE 2008/106/CE ) .

La Commissione sollecita l’Italia ad adottare misure correttive , in particolare per quanto riguarda l’elaborazione, la revisione e l’approvazione dei programmi di istruzione e formazione marittima; il riconoscimento dei certificati ; la certificazione e la convalida dei certificati abilitazione degli ufficiali di macchina a livello dirigenziale ; nonché’ i requisiti per l’abilitazione.

L’Italia ha ora a disposizione due mesi per conformarsi al diritto dell’UE; in caso contrario la Commissione potrà’ decidere di mandare un parere motivato.

Per ora non si riesce ad avere ulteriori dettagli e visti i precedenti difficilmente saremo in grado di avere ulteriori dettagli.

La via crucis dei marittimi italiani non e’ ancora terminata, perché’ come al solito le mancanze e le inefficienze della nostra Amministrazione ricadranno ancora una volta sulle spalle e sui portafogli degli stessi . Mentre coloro che sono gli artefici di tanta incompetenza siedono sul loro scranno da decenni intoccati ed intoccabili.

Che dire, la colpa e’ anche di noi armatori e delle nostre associazioni di categoria che continuano ad abbassare la testa e permettere di far subire ai ns marittimi tutte queste angherie ed a far pagare corsi e ricorsi per acquisire una professionalità’ fatta di carta ormai straccia”.

Potrebbe interessarti

Tassa di sbarco, evitiamo questa vergogna per i figli di Procida

di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – Domani 13 agosto il Consiglio Comunale di Procida si appresta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *