Procida. Il Campania Piscinola passeggia allo Spinetti

Isolani salvi con una giornata d’anticipo

Il Procida è salvo: è questa l’unica notizia positiva in quest’estivo sabato isolano. Il Campania, già promosso in Serie D, vince con pieno merito lo scontro odierno dello Spinetti. Ospiti padroni in lungo ed in largo del campo e procidani quasi mai pericolosi , al fronte delle tante occasioni mancate dai napoletani soprattutto con il centravanti Borrelli che solo davanti a Capece ha perdonato più volte l’estremo difensore isolano.

Il Piscinola passa in vantaggio al 39’ con Gatta, il quale prende palla sulla tre quarti e, non appena entrato in area, fredda Capece con un preciso diagonale. Il raddoppio degli ospiti è quanto mai immediato: Bifaro salta un paio d’avversari e scaglia un tiro che va a togliere la classica “felina” dall’incrocio dei pali. Al duplice fischio dell’arbitro gli ospiti sono meritatamente in vantaggio per 2-0; risultato che non fa male agli isolani in quanto il Quarto vince col Ferrini e procidani quindi salvi. La ripresa inizia con la vera palla goal per il Procida: Russo serve Micallo che di destro manda fuori incredibilmente da ottima posizione. Inizia a questo punto lo show della terna arbitrale; prima ferma un contropiede ospite per un fuorigioco inesistente poi decreta due calci di rigore per falli mani quanto meno involontari realizzati da Mazzeo per il Procida e, Olivieri per il Piscinola che sanciscono il 3-1 finale. Il Quarto nel frantempo passeggia e il Procida così è salvo con una giornata d’anticipo.

Col triplice fischio dell’arbitro e con la salvezza acquisita è tempo di bilanci in casa Procida: nonostante sia stato il primo anno di Eccellenza si è visto il lento disamore verso la squadra isolana. La folla che accalcava le tribune dello Spinetti nelle categorie inferiori è venuta pian piano a mancare: vuoi per la scelta societaria di incrementare i prezzi dei tagliandi d’ingresso del 60% e del prezzo d’abbonamento addirittura raddoppiato, vuoi per la stagione di certo non esaltante del’undici di Mr Citarelli. Oltre a disperdere l’affetto del tifo procidano il Procida aveva anche disperso gran parte del patrimonio tecnico che l’aveva consentito di stravincere il campionato di Promozione: le partenze di Paolo Russo, Senese, Pianese, Liccardi e Bottone (a novembre), sono state rimediate dall’arrivo di calciatori di nome, ma che non hanno assicurato lo stesso redimento; i vari De Rosa –sbarcato a Procida come fenomeno- Di Spigna e Capogrosso, hanno fatto ben presto rimpiangere i predecessori, tant’è che il Procida, trovatosi ultimo in classifica, è dovuto intervenire pesantemente sul mercato di riparazione portando quegli elementi che hanno consentito agli isolani una salvezza quantomeno tranquilla. Discorso a parte merita la Coppa Italia. Nonostante un sorteggio non proprio favorevole; i procidani aiutati da un pizzico di buona sorte, vedi successo contro il Monte di Procida ottenuto ai rigori e pareggio a Castellammare all’unico tiro in porta, sono riusciti a raggiungere il prestigioso traguardo della finale, dove poi sono stati pesantemente sconfitti.

Il Procida saluta quindi lo Spinetti così come s’era presentato, con una sconfitta: solo che stavolta fa meno male.

PROCIDA: Capece 6, Micallo6, Franco 6.5, Riccio 5 (2’st Malgieri6), Palumbo 6 (7’st Mazzeo 6), Sabia 5.5, Maddaluno 5.5, Del Gaudio6.5, Russo6, Intartaglia6.5, Quaranta5.5 (15’st Costagliola L.5.5). A disp. Fiorillo,  Esposito, Costagliola A., Carabellese. All. Citarelli 5.5

CAMPANIA: Conte, Pellini, D’Alterio, Gatta, Baratto, Cavallini, De Luca, Trematerra (35’st Cerrato), Borrelli (29’st Infante), Olivieri, Bifaro (42’st Altomare). A disp. Marino, Landieri, Prato, Colesanti. All. Campana.

ARBITRO: Paone di Ercolano 5.

MARCATORI: 39’pt Gatta, 42’pt Bifaro, 25’st rig. Mazzeo (P), 47’st rig. Olivieri.

NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti Riccio, Del Gaudio e Sabia (P) e Baratto (C).

Potrebbe interessarti

306211 procida calcio

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.