benzina paga il sindaco
benzina paga il sindaco

Procida: Il Comune paga il pieno agli autobus. Riprende il servizo


Iniziativa del Sindaco di Procida Vincenzo Capezzuto che, questa mattina, per dare risposte concrete ai cittadini per quanto riguarda il trasporto pubblico su gomma, ricordiamo che la giornata di ieri gli autobus dell’EAV Bus sono rimasti fermi in deposito per mancanza carburante, con una nota Prot. 14847/2012, garantisce il pieno dei serbatoi facendo in modo che gli autobus rientrino in servizio.

-Considerato che con Ordinanza Sindacale n.109 del 22 novembre 2012, si intimava il ripristino con decorrenza immediata  del regolare servizio di linea;

-Ravvisata l’urgenza di una immediata riattivazione del servizio al fine di evitare il configurarsi di problemi di ordine pubblico;

SI DISPONE , la fornitura di carburante necessario agli autobus della EAV HOLDING allo stato titolare del servizio;

SI DISPONE  altresì  che quanto dovuto, per tale fornitura sia a completo carico del Comune Di Procida;

SI INVITA il responsabile del servizio Comunale Competente all’impegno di spesa ed alla liquidazione della somma successivamente fatturata dalla ditta, individuando apposito capitolo sul bilancio dei questo Ente.

“In attesa che l’EAV Holding riprenda in mano il bandolo della matassa – sottolinea Pasquale Sabia, delegato ai trasporti – bene ha fatto il Sindaco ha prendere un provvedimento urgente in modo tale da ripristinare un servizio importante per i cittadini.”.

Potrebbe interessarti

menico scala comune

Scala: L’amministrazione propone aumento tassa di sbarco anche per i “Figli di Procida”

PROCIDA – Relativamente agli argomenti in discussione nel prossimo Consiglio Comunale, il consigliere Menico Scala, …

2 commenti

  1. Encomiabile l’intervento, ma con tutto il rispetto per la EAV e gli amici dipendenti, spero che si sia trattato solo di un episodio.
    Certamente il Comune non può pensare di accollarsi tali spese.
    Lo spero vivamente!

  2. Geppino Pugliese

    ” Alzati e cammina ”

    Ma stiamo scherzando!,perchè non si prende atto della realtà ,e si indice una gara d’appalto per il servizio di linea: privatizzare,è questo che ci vuole.

    Sempre però,salvaguardando i lavoratori che hanno operato egregiamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.