Home > procida > culto > Procida: Lutto cittadino per la scomparsa di Mons Michele Ambrosino

Procida: Lutto cittadino per la scomparsa di Mons Michele Ambrosino

don michele 90(c.s.) Premesso che il giorno 27 aprile 2015 è deceduto in Procida Mons. Michele Ambrosino, nominato sacerdote il31.05.1947, e per oltre 50 anni parrocco del Santuario di S. Giuseppe
alla Chiaiolella; che lo stesso Mons. Ambrosino per anni è stato Decano del Clero di Procida; che ha svolto attività didattica presso il Liceo Classico A. Genovesi di Napoli, nonché
presso la Scuola Media Statale di Procida; che per anni è stato animatore di eventi sociali e culturali per i giovani della nostra Isola, che è stato fondatore della Caritas di Procida;
considerato che la sua scomparsa ancorché avvenuta alla veneranda età di anni 91 ha suscitato unanime cordoglio in tutti gli strati sociali della popolazione procidana;
ORDINA
• La proclamazione del lutto cittadino per il giorno 29 aprile 2015 nel quale si svolgeranno le esequie di Mons. Michele Ambrosino, in segno di cordoglio per la sua scomparsa unendosi
al dolore dei familiari, della Chiesa locale e dell’intero popolo procidano;
• L’esposizione delle bandiere a mezz’asta degli edifici comunali e degli altri edifici pubblici;
• La pubblicazione della presente ordinanza all’albo pretorio e sulle pagine web del Comune di Procida.
• La trasmissione della presente alle autorità e ai responsabili delle strutture pubbliche esistenti sul territorio, nonché,per quanto di competenza, al Prefetto di Napoli

Dalla Civica residenza 28 aprile 2015
Il Sindaco
Vincenzo Capezzuto

Potrebbe interessarti

Procida: Marina Corricella apre un nuovo ristorante dallo stile bohemienne

PROCIDA – “Il Pescatore” inizia la sua avventura gastronomica l’8 agosto 2018 nel pittoresco scenario …

Un commento

  1. Don Michele persona stimata da tutti quanti lo conobbero- va tutto il rispetto, con un raccogliersi in preghiera ,che Dio l’abbia in gloria.

    non ho memoria, forse ci sono già stati altri eventi di lutto cittadino, per prelati? o il Sindaco sta creando un precedente?
    Art. 3 ORDINE DELLE PRECEDENZE NELLE CERIMONIE PUBBLICHE
    Nelle cerimonie pubbliche, salvo l’ordine delle precedenze stabilito dal Protocollo di Stato quando
    intervengono cariche statali, a livello municipale la prima autorità è il Sindaco, cui compete il posto
    centrale, alla sinistra del Sindaco seguono il Presidente del Consiglio Comunale e il Vice Sindaco,
    alla destra del Sindaco seguono il Comandante della Polizia Municipale e i rappresentanti delle
    Forze dell’Ordine.
    Nelle file successive seguono i Consiglieri e gli Assessori Comunali.
    Per gli amministratori comunali partecipanti alle cerimonie è richiesto confacente abbigliamento.
    Le autorità vengono di solito precedute dalla bandiera nazionale e dal gonfalone municipale, che
    viene sostenuto da un Vigile Urbano con funzioni di Gonfaloniere e, in circostanze particolarmente
    solenni, affiancato da altri due Vigili Urbani in alta uniforme, disposti uno per lato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *