rincaro biglietti mobilitazione generale a procida
rincaro biglietti mobilitazione generale a procida

Procida: Mobilitazione generale contro il caro biglietti

Riceviamo da Nicola Lamonica

Un evento gravissimo dal punto di vista politico, sociale e della correttezza istituzionale sta per avverarsi nel settore dei trasporti marittimi, a partire da giovedì 24 maggio ‘12. La Regione Campania ha vergognosamente capitolato agli interessi ed alle condizioni capestro imposte dagli armatori privati.

I privati armatori rincarano le tariffe residenti e dei lavoratori pendolari e negano la tariffa ridotta nei giorni festivi! Occorre la mobilitazione popolare immediata! L’Autmare sollecita tutti i cittadini delle tre isole a far sentire la propria protesta immediata in qualsiasi modo ed attraverso qualsiasi forma mediatica e preannuncia pubblici incontri a Capri, a Ischia ed a Procida, da organizzarsi nelle prossime ore. Ai Sindaci delle tre isole la richiesta di intervenire tempestivamente e nella maniera più energica possibile, non trascurando di mettersi alla testa del movimento nella qualità!

Potrebbe interessarti

cimitero2

Dispositivo traffico veicolare in occasione della commemorazione dei defunti

PROCIDA – Nei giorni 1 e 2 novembre 2019, dalle ore 8.30 alle ore 17.00 …

2 commenti

  1. Senza entrare nei meriti gestionali ed ai servizi offerti su navi sporche personale “Strafottente” imbarchi come animali bagagliaio quasi inesistente nessun controllo a bordo della disponibilità dei posti occupati da balordi con borse cani gatti e piedi tra l’indifferenza perfino degli ufficiali, aliscafi che pretendono di essere mezzi veloci differenziandosi solo per il costo del biglietto e con soli pochi minuti di differenza della corsa con le navi insomma una frana mal vista dagli stranieri e poco tollerata dagli italiani ingiustificato il costo inaffrontabile poi per una famiglia ovviamente assolutamente impossibile per una sola giornata di visita e/o di solo mare anche in considerazione che non si accettano assegni!!! Ai miei tempi Don Agostinoi Lauro esempio di lavoratore rispettoso della utenza salutava uno per uno le centinaia di persone imbarcate sulla “Freccia del golfo” !!!!!! e dico centinaia in solo 90 m di traversata beverello ischia porto come chiamavasi in epoca addio capri ischia procida isolani in solitudo si torni a quando si usava il “CICCGHIé”.

  2. contenti ora? confermato.. per questo un mio intervento mi è stato negato?
    si diceva che lo avevo già postoPRRRRRRR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *