Procida…Non c'è amore più grande

(Coro Polifonico San Leonardo da facebook)

E’ una notte un po’ strana, quella del giovedì; c’è come un alone di mistero nell’aria… Pochi dormono: i ragazzi che hanno costruito il mistero fanno “la nottata”; gli altri si aggirano tra capannoni e portoni per osservare gli ultimi ritocchi; e molti si avviano alla Congrega dei Turchini (la “chiesa nuova”) per la veglia al Cristo morto. Anche io ci vado. Sveglia alle 4, fuori è notte fonda; per la strada solo qualcuno che ha la nostra stesa meta, in sottofondo le voci dei ragazzi che incominciano a salire i misteri a terra murata…

Arriviamo alla Congrega: la Chiesa è in penombra, i banchi sono spostati di lato e al centro un largo corridoio porta fino alla statua del Cristo; poche persone ancora, sono solo le 4,45… Mi siedo e osservo la statua: sembra vero, quel corpo martoriato e abbandonato sul suo lenzuolo, negli occhi ancora il bagliore di quella sofferenza terribile che ha dovuto patire per amor nostro… Sono le 5, la veglia comincia: cantiamo le lodi, ascoltiamo la parola di Dio, tutti con nel cuore una certa tristezza, quel non sapere cosa fare, se non chiedere perdono al Signore…

Fuori albeggia, qualche mistero passa davanti alla chiesa: sono le 6, il corteo è pronto per partire e in silenzio, ascoltando i canti dei confratelli, le candele accese, seguiamo il Cristo nella sua salita fino a Terra Murata. Qualcuno si affaccia ai balconi, alle finestre, qualcuno è già per strada, genitori portano su i misteri più piccoli, i ragazzi dei misteri escono tutti dai tendoni… Arriviamo all’Abbazia, il Cristo è adagiato sull’altare, in attesa che la processione cominci.

E’ una notte un po’ strana, quella del giovedì; c’è come un alone di mistero nell’aria… Forse lo stesso che si avvertiva la stessa notte di 2000 anni fa, quando stava per iniziare il sacrificio dell’Amore…

Tra un po’ comincerà la processione, le strade sono piene, la gente è euforica, pronta ad assistere allo spettacolo: proprio come accadeva 2000 anni fa, per le strade di Gerusalemme…

Potrebbe interessarti

facebook condom

“Stai bene? L’esplosione ha coinvolto anche te?”

“Stai bene? L’esplosione ha coinvolto anche te?”. Con i tempi che corrono ricevere messaggi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.