Home > procida > Procida: Parte la mobilitazione popolare per salvare l’Ospedale

Procida: Parte la mobilitazione popolare per salvare l’Ospedale

 PROCIDA – Non si è fatta attendere la mobilitazione popolare per il mantenimento sull’isola di Graziella dei servizi minimi che garantiscano il diritto alla salute dei procidani e dei tanti turisti che la frequentano. Oggi pomeriggio, a seguire la seduta del Consiglio Comunale, nel corso della quale è stato esposto dal al folto pubblico la situazione attuale (al momento tutti i tentativi di interloquire con il commissario Polimene e con gli amministratori regionali sono naufragati in un nulla di fatto), si è costituito un Comitato spontaneo di cittadini che già ha organizzato per la giornata di domani due momenti di forte sensibilizzazione della popolazione. Domani mattina, infatti, ai balconi e alle finestre dei palazzi procidani saranno posti delle lenzuola bianche così come, verso le ore 11,00 tutte le campane delle Chiese suoneranno all’unisono a lutto.

Ma, ci assicurano dal Comitato, è solo l’inizio!!!

Potrebbe interessarti

Presentata a Roma la IV edizione di “Procida Racconta”

PROCIDA – Mercoledì 23 maggio, presso La Feltrinelli Galleria Alberto Sordi di Roma, è stata …

Un commento

  1. michele carabellese

    solo pagliacciate . lenzuola bianche ,campane a lutto .Ma alla regione quanto se ne fregano?.bisogna agire in massa ,andare alla regione ,occupare la sala del consiglio regionale ,il sindaco in testa con la fascia tricolore con tutto il consiglio comunale ed una folta schiera di procidani al seguito. occupare la sede ,portare il POLIMENE ED ASCIONESULL’ISOLA E FARGLI VEDERE LA SITUAZIONE ,ALTRIMENTI STESSO ALLA REGIONE DATE LE DIMISSIONI IN MANO AL prefetto ,vedrete come si muovono,mentre procida si organizza l’asl e la regione agiscono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *