Procida: Tra i “Rossi” la prima donna consorella

confraternita rossiLa Congregazione dell’Addolorata (o dei “ROSSI”) di Procida è stata fondata nel 1732 da S. Alfonso Maria de Liguori. Ad essa potevano partecipare sia ecclesiastici che laici. In realtà, sembra che la Congregazione dell’Addolorata fosse rivolta soprattutto “al bene spirituale della gioventù, ed a restringere la licenza di quest’età che suol essere molto insolente e dissoluta.” In altri termini, pur non escludendo i chierici, la Congregazione dell’Addolorata di Procida si rivolgeva in modo particolare ai laici, e preferibilmente ai giovani. L’età minima per l’ammissione, infatti, era di 15 anni. Altro aspetto importante, come ci sottolinea l’attuale Priore Giuseppe Righi,  la possibilità, già prevista all’atto della costituzione della Congregazione, data alle donne di avere uguali diritti e doveri partecipando alla vita associativa, anche se la cosa per oltre trecento anni non ha avuto nessun riscontro. Questa sera, però, sabato 16 marzo 2013, con grande soddisfazione del Priore Righi, anche quest’ultimo tabù verrà abbattuto con la vestizione di Maria Regina Persico la quale, nel corso della solenne cerimonia tenuta da don Marco Meglio nella chiesa di San Leonardo alle 18,30 , diventa la prima donna a fregiarsi del titolo di “consorella” di una delle quattro Congregazioni e Arciconfraternite  presenti sull’isola di Arturo.

G.T.

Potrebbe interessarti

Primo fine settimana di agosto: lieve flessione per gli arrivi, crollo delle partenze

PROCIDA –  Dall’analisi dei dati resi noti dall’Ufficio Circondariale Marittimo per quanto riguarda imbarchi/sbarchi dall’isola …

Un commento

  1. Brava Maria Regina e complimenti vivissimi !!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *