Home > mare > Protocollo d’Intesa sottoscritto tra il Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Marittima della Campania e l’Istituto Italiano di Navigazione

Protocollo d’Intesa sottoscritto tra il Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Marittima della Campania e l’Istituto Italiano di Navigazione

istituto italiano navigazionePer un territorio in cui il mare è un elemento essenziale per la vita culturale e sociale sono tante i soggetti, istituzionali e non, che hanno un ruolo importante nelle varie dinamiche che interessano marittimi e cittadini. Da questo punto di vista, nei giorni scorsi tra il Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione Marittima della Campania e l’Istituto Italiano di Navigazione è stato sottoscritto un interessante Protocollo d’Intesa finalizzato a promuovere iniziative, studi e progetti legati alla materia della navigazione, sia aerea sia marittima, al fine di contribuire ad implementare le reciproche conoscenze ed operare, su specifiche tematiche, sinergicamente nella ricerca di nuove soluzioni alle crescenti esigenze connesse al mondo del trasporto e della navigazione. Oggetto del protocollo è l’instaurazione di un rapporto di reciproca collaborazione, allo scopo di: Mettere a disposizione competenze e professionalità necessarie per lo svolgimento delle attività di comune interesse; Fornire il supporto in termini di materiali, documentazioni e studi attinenti le materie di interesse, ai fini del costante aggiornamento professionale ed elevazione culturale del personale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, anche alla luce delle continue innovazioni giuridiche e tecnologiche; Fornire supporto ed assistenza, anche mediante la creazione di specifici gruppi di lavoro nelle materie professionali di interesse; Promuovere, anche attraverso appositi progetti (compresi quelli di cui al “Programma Operativo Nazionale” – Sicurezza – ed. P.O.N.) collaborazioni scientifiche nel campo delle metodologie innovative riguardanti i settori istituzionali di comune interesse, finalizzate a favorire e sviluppare la ricerca e lo studio, nonché l’operatività in tali ambiti.

Istituito nel 1959, l’Istituto Italiano di Navigazione ha avuto riconoscimento di personalità giuridica con DPR 1703 del 12 ottobre 1964. In tale occasione il Consiglio Generale dell’Istituto fu ricevuto dal Capo dello Stato, On. Giuseppe Saragat. Fanno oggi parte del Comitato il dott. Luca Sisto, Capo servizio politica dei trasporti della Confederazione Italiana Armatori (Confitarma), con la funzione di Vicario del Presidente, e i quattro vice presidenti: l’ing. Giosuè Grimaldi (da sempre vicino all’isola di Procida), imprenditore del settore con delega per la navigazione terrestre, l’ing. Leonardo Quattrocchi, vice presidente di “Selex – Sistemi integrati” con delega per la navigazione aerea,  con delega per la navigazione marittima, il prof. Mario Vultaggio, navigazionista dell’Università Parthenope di Napoli con delega per la navigazione marittima, il generale del genio aeronautico Pietro Finocchio, presidente di AFCEA, con delega per la navigazione spaziale e satellitare. Ad essi si aggiunge l’Ammiraglio Vincenzo Sciubba Caniglia, Past president dell’Istituto. Sono membri altresì del Comitato di Presidenza come consiglieri  l’ingegner Sandro Massa del CNR, la professoressa Marina Ruggieri, dell’Università di Roma “Tor Vergata, e l’ingegner Maria Arcangela Bevilacqua, della terza Università di Roma, che svolge anche l’incarico di Tesoriere dell’Istituto. Il Segretario Generale dell’Istituto è il generale di brigata aerea Antonio Daniele e, come tale, completa il Comitato di Presidenza.

Potrebbe interessarti

Difficoltà nei collegamenti marittimi da e per Procida

PROCIDA – A causa del mare mosso e del vento dominante proveniente da ONO (procidameteo.it) …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *