Home > racconti > PAPY… POVERO!

PAPY… POVERO!

DI  rotellapiera@tim.it

TI CHIAMAVAMO “ PAPY ” VEZZO BORGHESE, CHE STAVA A SIGNIFICARE GENITORE MENO ORDINARIO, PIU’ RAFFINATO DEL SOLITO  PAPA’ O PEGGIO… DEL MITICO “ BABBO “, E TU TI CI ADATTAVI COMUNQUE,  A QUESTA STORPIATURA LESSICALE, FELICE D’ ESSERE DA NOI  CONSIDERATO  TALE . 

SE ROVISTAVAMO NEI CASSETTI RIORDINATI DALLA MAMMA…CHE CHIAMAVAMO “ MAMY “ ALLA QUALE  PERO’ MENO PIACEVA  ESSERE COSI’ APPELLATA…SENZA NEANCHE ACCORGERTENE  CI DAVI DELLE BREVI  E CONCISE LEZIONI DI VITA, COME  QUANDO,  DA PRESSO,  T’ OSSERVAVAMO, MENTRE RIPIEGAVI E CONSERVAVI CON CURA I TUOI CALZINI USURATI DAL TEMPO E DAI FREQUENTI LAVAGGI,  MENTRE  SPIEGAVI, CON INNOCENTE SEMPLICITA’ , CHE L’AVRESTI CONSERVATI COMUNQUE PERCHE’ TI SAREBBERO SERVITI SE FOSSI  RITORNATO POVERO!

CAUTO A TUO MODO PER FUTURE SE NON PROBABILI DIFFICOLTA’ OGGETTIVE .

VERO E’ CHE IL FATO O CHI PER EGLI, AVREBBE POTUTO OPERARE TALE INFAUSTO OBBIETTIVO SU TE O SU NOI DI FAMIGLIA MA…CARO PAPY… LUNGIMIRANTE  E PRUDENTEMENTE SAGGIO, TI ASCOLTAVAMO  !

Potrebbe interessarti

Nel decennale della scomparsa di Mario Cozzolino, un ricordo!

di Annarosaria Meglio PROCIDA – Mario nasce a Ercolano in provincia Napoli.  Sbarcato a Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *