vincenzo capezzuto e1356715215773
vincenzo capezzuto e1356715215773

Procida: Cosa accade nella maggioranza di Procida Prima?

In questa estate del 2012 calda come poche se ne ricordano nella storia recente dell’umanità, quando la bolla africana denominata “caronte” ci sta traghettando verso quella chiamata “lucifero” (il che già è tutto un programma) con temperature che, secondo i meteorologi, potranno avvicinarsi ai 45°C, l‘attenzione della politica procidana, dopo il botta e risposta tra la maggioranza consiliare di “Procida Prima” e la minoranza di “Insieme per Procida”, circa le modalità di gestione del comune michaelico, si concentra sulla discussione tutta interna al gruppo di maggioranza guidato dal sindaco Vincenzo Capezzuto.

Ieri ci eravamo lasciati con i rumor che ipotizzavano la possibilità imminente di un rimpastino di deleghe tra l’assessore Vincenzo Capezzuto jr che avrebbe lasciato i lavori pubblici a vantaggio di Fabrizio Borgogna il quale, a sua volta, avrebbe girato allo stesso il turismo. Vincenzo Capezzuto jr, però, non avrebbe avuto il compito di organizzazione della Sagra del Mare, manifestazione per la quale, al momento, saltata la tradizionale collocazione di fine luglio per ovvi problemi organizzativi si accavallano di ora in ora date di tutti i tipi (le ultime voci la collocherebbero a novembre), ma la patata bollente, invece, sarebbe caduta tra le mani dell’assessore alla cultura e grandi eventi Enrico Scotto di Carlo.

Premesso che lo stesso Scotto di Carlo, sulla questione, è risultato essere piuttosto evasivo e vago senza smentire né, tantomeno, confermare, la vicenda, secondo gli ultimi sviluppi, non appare potersi risolvere in tempi brevi in quanto, nonostante nella giornata di ieri, secondo voci di corridoi, la delega al turismo sia già passata da Borgogna nelle mani del Sindaco Capezzuto, il tutto dovrebbe necessitare di ulteriori passaggi in una riunione di maggioranza annunciata per questo fine settimana.

Nel complesso, a questo punto, non sono pochi gli osservatori della politica procidana che si chiedono cosa stia realmente accadendo all’interno del gruppo di “Procida Prima” anche perché, se all’attuale contesto aggiungiamo l’ancora irrisolta questione delle dimissioni da capogruppo di Gianluca Capodanno, avvenute diversi mesi or sono, e la recente uscita dal Consiglio Comunale di Domenico Aiello, sostituito nel corso della seduta del 25 giugno scorso dal dott. Salvatore Allocco, si viene a disegnare uno scenario con più di una turbolenza. Detto questo, però, è altrettanto vero che non sembrano sussistere, ancora, le condizioni per acclarare uno stato di crisi.

Guglielmo Taliercio

Potrebbe interessarti

totem della pace

Dal Totem della Pace al Marina di Procida, la battaglia politica continua

Dopo il Totem la battaglia politica si sposta per mantenere il 49% del capitale sociale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.