Home > associazionismo > Procida: Giornata Nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche presente l’olimpionico Gianni Sasso

Procida: Giornata Nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche presente l’olimpionico Gianni Sasso

PROCIDA – (c.s) Domenica 2 ottobre ci sarà la 14ª Giornata Nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche presso l’Isola di Procida. La manifestazione inizierà alle ore 18.00, al capolinea EAV nei pressi della stazione marittima.

La proposta di questo magnifico evento è suggerita all’Amministrazione Comunale dalla UILDM di Arzano, Ischia e Procida con l’ausilio dei club Lions e Rotary dell’Isola d’Ischia in merito al gruppo di lavoro “Io sono Filippo” Team di sensibilizzazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche sul nostro territorio.  

Lo scopo della giornata di sensibilizzazione sarà quello di mettere a conoscenza tutta la popolazione procidana, nonché i gentili ospiti turisti, la presenza di questo bus attrezzato con pedana per far accedere anche i diversamente abili.

Il bus effettuerà un giro quasi intero di tutta la l’isola, percorrendo la ben nota linea L2.

Saranno presenti alla manifestazione l’atleta olimpionico Gianni Sasso, l’avvocato Francesco Napolitano Responsabile della Prima Circoscrizione Lions per la Cittadinanza Umanitaria Nazionale e la Consigliera Lucia Mameli che si è prodigata per l’effettiva realizzazione dell’atteso risultato.

Per chi volesse partecipare dall’isola d’Ischia, la partenza è prevista per le 17.20 con nave Caremar ed il rientro eventuale alle 19.20 sempre con nave Caremar.

Potrebbe interessarti

Procida: Eventi mese di Agosto 2019

PROCIDA – Il Comune di Procida crende noto che la programmazione degli EVENTI del mese …

2 commenti

  1. ………….tutto bello!!!!!!

    ma poi?????????

  2. Ai diversamente abili ” deve ” essere concesso
    accesso ai luoghi dove i ” normodotati ” possono entrare;
    le facoltà e le qualità d’ogni cittadino non devono rappresentare motivo discriminante
    per chi accede agli spazi comuni di ” tutti ” i contribuenti !
    E’ ben strano che questo non sia contemplato
    nella carta dei dirittti civili; e chi, esclude
    dalle modifiche burocratiche queste ” elementari “regole
    d’ ” eguaglianza tra gli utenti ” non onora
    il senso e il contenuto della nostra costituzione !
    Non è credibile che lungo la propria esistenza
    non ci sia una fase o una prolungata necessità
    d’ assistenza motoria,
    dovuta non solo ad invalidità ma a qualunque
    incidente di percorso…compreso
    l’età che avanza…cordiali saluti allo staff .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *