Home > procida > Scuola elementare di Procida ancora disagi

Scuola elementare di Procida ancora disagi

scuola elementare2In questi giorni le problematiche riguardanti il plesso centrale della scuola materna ed elementare di Largo Caduti, stanno diventando sempre più stringenti e, così come si legge dal web, dai commenti delle mamme fuori la scuola e dalle denunce ed esposti che girano sui social, si sta creando nell’opinione pubblica una forte convinzione che in quell’Istituto sia a repentaglio la salute e la sicurezza di alunni e di coloro che ci lavorano (dirigente scolastico ed amministrativo, insegnanti e personale Ata).

Quattro derattizzazioni effettuate in quest’anno scolastico, senza risultati; racconti su presunte infezioni (si parla di candida) cui sarebbero stati soggetti alunni/e della scuola; aule sporche e genitori che dovrebbero provvedere alla pulizia. Si avete capito bene, il presidente del consiglio di circolo, in un post scritto nel gruppo dedicato alla scuola, proprio oggi, scrive: “La scuola avrebbe verificato la possibilità di attivare un assicurazione per consentire ai genitori disponibili di collaborare alle pulizie dell’edificio. I rappresentanti di classe posso raccogliere le disponibilità dei genitori che intendono dare una mano.” Speriamo sia stata solo una provocazione.

Ora, in questa lista può darsi pure che manchi qualche cosa, ciò nonostante ci sembra più che sufficiente per porci alcune domande:

  • Come mai a protestare (GIUSTAMENTE) sono solo i genitori?
  • RSU e sindacati dei lavoratori, solitamente sensibili a problemi di salute e sicurezza, ci sono? Hanno formulato delle dimostranze che non conosciamo oppure guardano da un’altra parte?
  • Ci sono agli atti della scuola i certificati medici dei giovani allievi che sarebbero stati oggetto di infezioni a causa delle scarse condizioni igieniche oppure siamo di fronte a “PALLE DI CANNONE”?
  • Se le aule sono sporche perché non vengono adeguatamente pulite, sarà per responsabilità di qualcuno?
  • Se dopo quattro derattizzazioni ancora si trovano escrementi di topo non sarà caso di cambiare metodo di lavoro e strategia?
  • La ASL in tutto questo sta attuando le verifiche e i controlli del caso dando idonee indicazioni?
  • E l’Ente Locale cosa fa?

Lungi dall’essere polemici, ci farebbe davvero piacere insomma che venga fatta chiarezza su quest’argomento così delicato, fosse altro perché non c’è nulla di più importante della tutela dei bambini. Solo così si potrà affrontare, tutti insieme magari, il problema igiene senza “procurato allarme” e senza far vivere i genitori nell’angoscia che i propri figli soggiornino in locali inadeguati dal punto di vista sanitario. A tal fine, la redazione de “Il Procidano” e le telecamere di Procida TV, sono pronti a raccogliere mediante interviste, le voci di quanti conoscono realmente il problema per il diretto coinvolgimento ovvero quanti sono deputati a vario titolo, alla soluzione medesima.

Potrebbe interessarti

Omaggio a Procida 2018, i giovani studenti protagonisti

PROCIDA – Anche quest’anno i giovani studenti di Procida sono fieri protagonisti dell’edizione 2018 di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *