Procida. Il pensiero del giorno


Fobia sociale: il palcoscenico della paura

Il termine fobia deriva dal greco phóbos e significa timore, paura. Viene utilizzato per identificare una repulsione intensa verso oggetti, persone o situazioni ritenute dal soggetto pericolose, nauseanti, disgustose o comunque rischiose.

Non se ne può più la “tiritella” continua.

Premesso:

Il fatto non è personale, ma è politico , anch’io sto incazzato della “vittoria” di (pirro) Capezzuto. Sarebbe stato uguale con la vittoria di Anellino.

Capisco che molti hanno visto sciogliersi la neve nelle mani, almeno si son risparmiati di “strozzare” l’urlo del pentimento! Invece Sono gli altri .

Continuo ad invitare il nostro Sindaco a dimettersi, anche perché non vedo dove andrà a “parare” il prossimo bilancio.

Ciò non significa che me ne faccio una malattia,come tanti.

Credo che ( politicamente) non c’è persona incazzata più del sottoscritto, per mera miopia di certi soggetti (risparmio i presuntuosi) ancora c’è gente che si lecca le ferite, incolpando chi è stato coerente.

Purtroppo dobbiamo tutto al sistema elettorale maggioritario, sarebbe stato diverso con il proporzionale.

Non parliamo poi dei “partiti bipolaristi”.  E’ Il caos totale,  non si capisce più niente, ci sono più partiti della “prima” Repubblica.

Noi, popolo di elettori ci azzuffiamo, con parole,epiteti, sfoghi, (inutili).

Citando il governo di turno,

Il popolo del centro sinistra, contro Berlusconi  e se ci fosse stato Walter Veltroni era l’inverso.

Non se ne può più, per molti è diventato maniacale, ossessivo, sparlare contro uno o contro l’altro, si corre il rischio di una “epidemia mentale” che può portare alla ”pazzia”.

Sul tram, sul filobus, in ospedale, al bar, al ristorante , per le scale, in ascensore,

NON SI PARLA D’ALTRO, neanche più la squadra di pallone del cuore ci distrae da questi pensieri.

Non siamo per il bipolarismo.

Oggi è il turno di Berlusconi, domani Niki Vendola,come pure a Procida; Capezzuto, Anellino, o chi che sia, tanto sarà sempre lo stesso.

Ancora vogliamo “azzannarci”?

Un unico esempio: eravamo tutti entusiasmati di Barak Obama, perchè portasse una ventata diversa, invece niente di tutto ciò.

Giustamente i giornali fanno il loro mestiere ed è anche giusto che commentino fatti e cose, opinioni, ecc.

Altrettanto giusto che tutti i cittadini s’interessino di ciò che accade   ed hanno il sacro santo diritto di dire la propria, legittimo anche la partigianeria.

Bisogna pur convincersi che il 1992 ha messo fine all’era dei partiti e le grande ideologie,

Oggi si avverte un clima ASTIOSO, ciò deve farci riflettere, corriamo un serio rischio di fare la “guerra santa” tra di noi.

Mettiamo da parte la paura e, non facciamo che : “i ciucci s’appiccicano, e i varrij se scassan” (Gli Asini litigano e il carico di barili si rompono).

Salva Costa da Procida.

Potrebbe interessarti

Procida, Ischia e Capri Mobile – Tre isole in un Click.

Riceviamo e pubblichiamo Le isole del golfo di Napoli sempre  a portata di mano. Questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.