Lavoro Marittimo: Detrarre dalle tasse le spese per la formazione

PROCIDA – Detrarre dalle tasse le spese per la formazione. Questa la proposta concreta avanzata dal Collegio Nazionale Capitani L.C. e M. (così come pubblicato sul recente numero di “Vita e Mare”) per ottenere la detrazione dalle tasse delle spese sostenute dai marittimi per la formazione, che è arrivata in Parlamento. Il disegno di legge formulato era già stato presentato su Vita e Mare 5-6/2016: un testo di legge completo, che il Collegio intendeva affidare a una forza politica disponibile ad appoggiarlo.  Grazie all’impegno e alla fiducia nel dialogo politico che il presidente nazionale Giovanni Lettich ha sempre perseguito, questo progetto ha compiuto un primo passo in avanti. Il referente politico più sensibile si è rivelato la senatrice toscana Manuela Granaiola (PD) che ha sottoscritto il disegno di legge e ha deciso di presentarlo in Parlamento. A lei si affiancherà il senatore Vincenzo Cuomo (PD) proveniente dalla Regione Campania, un comparto marittimo importantissimo per l’Italia, che ormai versa in condizioni di grave sofferenza.

Potrebbe interessarti

Confitarma contro il vero nemico dei marittimi: la burocrazia

Nicola Silenti da Destra.it Restituire competitività all’universo della blue economy assestando il colpo decisivo al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *