protezione civile Associazione PRO.CI .D.A. Volontaria
protezione civile Associazione PRO.CI .D.A. Volontaria

Procida: Settimana calda per i volontari della Protezione Civile

Settimana calda, sotto tutti i punti di vista, per i volontari della Protezione Civile dell’isola di Graziella, chiamati a fronteggiare a diverse emergenze verificatesi sul territorio isolano.

Gli interventi hanno riguardato la preparazione dell’elisuperficie comunale e l’assistenza all’eliambulanza del soccorso sanitario 118 chiamata per il trasferimento in emergenza dei pazienti presso i nosocomi della terraferma, l’eliminazione di pericolo dovuto all’abbandono sulla pubblica via di una bombola gpl semivuota e l’incendio di sterpaglia e canneti. Quest’ultimo si è sviluppato nel pomeriggio di giovedì ed ha interessato l’area sottostante, la struttura Ospedaliera “Gaetanina Scotto di Perrotolo” in Via A. De Gasperi.

A dare l’allarme è stato prima il personale in servizio presso il Presidio stesso, poi il Comando Vigili del Fuoco di Napoli. Pervenuta la segnalazione e approntata la squadra, i volontari, si sono subito portati sul posto riscontrando che a bruciare era sterpaglia, rovi e canneti nel fondo, di proprietà comunale, che da Via A. de Gasperi si eleva sino all’area antistante all’ingresso e parcheggio del Presidio Ospedaliero. La situazione non era delle più semplici in quanto le fiamme interessavano due diversi fronti ed avanzavano velocemente inoltre, la proprietà in parola, era delimitata da un cancello chiuso quindi per potervi accedere è stato necessario usare le tronchesi e tagliare la catena. Una volta entrati, i volontari, hanno proceduto prima allo spegnimento dell’incendio sul versante più vicino alla strada e al locale deposito della struttura ospedaliera e poi a quello sulla parte alta attaccandolo direttamente dall’area antistante l’ingresso del Presidio Ospedaliero.

Per le operazioni sono stati utilizzati più di duemila litri d’acqua e, per la ricarica dell’automezzo antincendi in dotazione, si è reso necessario accedere all’impianto dell’elisuperficie comunale situata nelle immediate vicinanze dell’area interessata dall’incendio.

Domato il fuoco, si è provveduto ad accurata bonifica dell’area e, accertata l’assenza di focolai o pericolo di nuovi inneschi, i volontari, hanno lasciato i luoghi per assicurare l’assistenza all’eliambulanza del 118, chiamata per il trasferimento in emergenza di traumatizzato nelle strutture ospedaliere della terraferma.

Sul posto è intervenuta anche la pattuglia automontata della Polizia Municipale e dei Carabinieri per gli adempimenti di propria competenza.

“Quest’anno – ci dice Antonio Meglio, responsabile della locale Protezione Civile – gli incendi verificatisi in Via A. De Gasperi sono già tre e in tutti i casi non possiamo dire che si sia trattato di autocombustione. Colgo l’occasione per ricordare che è in vigore il decreto di massima pericolosità per gli incendi boschivi che vieta l’accensione di fuochi non solo nelle aree protette ma anche nei fondi privati.

Già troppe volte – continua Antonio Meglio – siamo dovuti intervenire per sedare incendi scaturiti da fuochi di pulizia sfuggiti al controllo o incendi scaturiti dalla disattenzione o superficialità dei soliti ignoti.”

Da segnalare che, oltre a garantire interventi in emergenza, i volontari assicurano, dal mese di giugno e così come da diversi anni, anche la vigilanza antincendio giornaliera della Riserva  Naturale Statale di Vivara.  L’assenza di contributi specifici e i pochi mezzi a disposizione non impediscono, comunque, ad Antonio Meglio e i suoi uomini di andare avanti con tenacia, responsabilità, professionalità e tanto sacrificio.

Guglielmo Taliercio

Potrebbe interessarti

Procida allerta meteo, domani chiuse scuole e cimitero

PROCIDA – Il Sindaco Dino Ambrosino in un post sulla sua pagina social comunica: “La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.