mn bannock
mn bannock

Procida: Motonave Bannock, finché la barca va?

Comunicato Stampa

Dopo la dura nota del mese di maggio u.s., l’Avvocatura dello Stato in data 18 giugno u.s. inoltra un secondo atto e, confermando le inadempienze dell’Amministrazione Comunale di Procida, preannuncia la via giudiziale.

Di seguito (in grassetto) riportiamo le testuali parole dell’Avvocatura dello Stato desunte dall’atto del 18 giugno u.s..

“Con numerose diffide, l’Avvocatura dello Stato per conto dell’Istituto Scolastico Superiore di Procida e questa stessa anche in via autonoma hanno cercato di ottenere l’adempimento delle obbligazioni assunte in merito alla gestione della m/n Bannock da parte dell’Amministrazione Comunale.

Il Comune di Procida non ha mai risposto …..

Questa, dunque, ad oggi si trova ormeggiata al molo 25 del Porto di Napoli, inutilizzata e gravata da un servizio di guardiania il cui costo aumenta quotidianamente.” e grava insieme ad altri costi (di sorveglianza tecnica, copertura assicurativa, manutenzione ordinaria e straordinaria) sulla Comunità procidana.

“L’Avvocatura dello Stato invita a voler fornire, con la massima urgenza, ogni informazione e documento relativo al finanziamento concesso a favore del Comune di Procida in riferimento alla gestione della m/n Bannock. In particolare, appare necessario conoscere, sia ai fini dell’azione giudiziale sia ai fini di un eventuale vendita ad un soggetto terzo della proprietà della nave – l’entità, i termini, le condizioni e lo stato del suddetto finanziamento. Dai documenti pervenuti alla scrivente risultano essere stati erogati circa € 375.000 sugli € 600.000 concessi.

La scrivente intende proporre giudizio avverso l’Amministrazione municipale  per il profilo d’interesse ….”

Anche sul Bannock, come su altri argomenti, l’Amministrazione Comunale dapprima ha rinviato la discussione dell’interrogazione presentata da Insieme per Procida “per mancanza di documenti e informazioni” (paradossale!), poi ha respinto la mozione senza avviare alcuna analisi sulla proposta di soluzione formulata da Insieme per Procida : “utilizzo della motonave ovvero vendita della stessa”, che ora viene riproposta tal qual dall’Avvocatura dello Stato!

Tra l’altro, la vicenda è anche all’attenzione della Corte dei Conti – Procura Regionale della Campania.

Va da se che l’immobilismo dell’A.C. si riversa sulla Comunità e sulle loro tasche perché qualcuno dovrà pur pagare i debiti che stanno accumulando!

Sperpero di danaro pubblico! Sciatteria!

Meritiamo di meglio

Potrebbe interessarti

Procida: Villani – La Corte dei Conti riconosce gli sforzi compiuti dall’Amministrazione

Così come anticipato nei giorni scorsi, la Corte dei Conti, dopo l’udienza pubblica del 9 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.