Home > Tag Archives: retaggio

Tag Archives: retaggio

Le “Zeddose”

Di Giacomo Retaggio PROCIDA – Se chiediamo  ad una ragazzina procidana sui dodici. tredici anni (ma anche alla sua mamma) chi o che cosa si intenda con questo nome, state pur certi che sul loro volto apparirà un’espressione di stupore, se non di disgusto all’idea che possa trattarsi di cuoi capelluti ricoperti di “zelle”, vale a dire di zone senza …

Leggi tutto

Il Venerdì Santo Procidano il giorno senza fine. Il nuovo libro di Giacomo Retaggio

PROCIDA – Il prossimo14 aprile, Domenica Delle Palme, alle ore 20, presso la SalA “Vittorio Parascandola” del Comune in via Libertà, sarà presentato  il nuovo libro del dott. Giacomo  Retaggio, dal titolo “IL VENERDI’ SANTO PROCIDANO Il giorno senza fine” prodotto dal Comune di Procida, Assessorato alla cultura, presieduto da Nico Granito. L’autore, con il supporto delle splendide foto di …

Leggi tutto

Giacomo Retaggio: “PROCIDANI SI NASCE (ed io lo nacqui)”

Di Elio Notarbartolo (da Il Confronto) PROCIDA – Scendere per strada ed incontrare l’infanzia.  Il luogo dell’infanzia marca la psicologia di ogni individuo: te ne accorgi dalle capacità che esso possiede quando, quanto meno te lo aspetti, esso torna a parlare alla tua coscienza dopo che lo avevi banalizzato a furia di praticarlo quotidianamente, prigioniero di pensieri e di impegni. …

Leggi tutto

Giacomo Retaggio e i suoi “Procidani (quasi) dimenticati”

PROCIDA – L’attesa è finita, il nuovo libro di Giacomo Retaggio dal titolo: “Procidani (quasi) dimenticati” edito da Fioranna, è disponibile nelle librerie ed edicole dopo la presentazione avvenuta lo scorso 18 agosto presso il porto turistico del Marina di Procida. Ed ecco che Vincenzo Scotto di Carlo (Il prete illuminato); Maurizio Scotto di Santolo (Un imprenditore all’avanguardia); Giuseppe Imbò …

Leggi tutto

Te piace ‘o presepe? Quello de “I Ragazzi dei Misteri” è un’opera d’arte

Di Giacomo   Retaggio   Se San Francesco, che ne è l’inventore, si fosse trovato di fronte al presepe preparato in questi giorni da “I ragazzi dei misteri” si sarebbe di sicuro sentito un tantinello mortificato e avrebbe provato un po’ di (santa) invidiuzza per l’opera di questi giovani procidani. E avrebbe pensato che la divina rappresentazione ne ha fatta di strada, …

Leggi tutto