Home > Tag Archives: amore

Tag Archives: amore

Tra il nichilismo dell’odio e l’espansione dell’Amore

Di Michele Romano Che cosa è il nichilismo? È un radicale annullamento o svalutazione della realtà o di aspetti di essa. Deriva da una forma lessicale latina: Nihil, niente, nulla che trasferito, metaforicamente, sulla nostra esistenza, conduce alla distruzione, alla desertificazione, all’annientamento di una convivenza comunitaria degna di essere vissuta. Nel percorso temporale dell’uomo, ciclicamente, si presenta, con virulenza, il …

Leggi tutto

Ti Aspettavo da Sempre

Di Annarosaria Meglio Ti immaginavo bello frizzante, come un mattino d’estate. Con tante farfalle multicolori che volavano su di te. Ti aspettavo SI! Brillante con carisma e bontà, nella carriera e nella  società. Tutto un top eri nella mia fantasia. Ti aspettavo da sempre: Ti aspettavo! E ora sei qui più bello che mai: Fantastico!  Adesso che ti ho incontrato, …

Leggi tutto

Le Stagioni dell’amore e del cuore

di Anna Rosaria Meglio Nella vita quante sono le stagioni dell’amore e del cuore? E’ una domanda che mi rivolgo spesso. Certo, nei primi anni della vita, quando sei un bambino piccolo che gioca felice nel giardino di casa sotto lo sguardo amorevole di mamma, corri spensierato molto allegro come i raggi del sole che illuminano il tuo viso rincorrendo …

Leggi tutto

I cuori delle mamme

di Anna Rosaria Meglio   Grandi sono i cuori delle mamme, pieni d’ amore sono:  dolcezza date, a noi figli, a piene mani ci aiutate. Nella crescita ci siete vicine, con parole e esempi pieni d’ amore.  Il cuore di una mamma: che soffre e si stringe del dolore, per un figlio malato  drogato maltrattato. Soffre in silenzio e si arrampica …

Leggi tutto

A Marunnedda

di Giuseppe Ambrosino di Bruttopilo Ci sono luoghi a Procida, che tu procidano, nemmeno conosci. Neanche  tu che ora ci abiti, ma  ci sei venuto da poco. Soltanto chi ci sia nato e cresciuto o sappia almeno l’importanza che questi posti hanno avuto  nel passato, potrebbe  apprezzarne l’intera suggestiva bellezza. Non per colpa tua certamente. Perché nel tempo questi posti  hanno …

Leggi tutto

La risposta al disagio giovanile: l’amore.

di Michele Romano Nei giorni scorsi è stato rappresentato come, anche una parte non minoritaria della gioventù procidana, grazie ad internet, potrebbero essere risucchiata dalla nefasta competizione del “neck”. Tale gara consiste nell’affermare che i più forti di tutti sono coloro i quali assorbono, con forsennata resistenza, una gran quantità d’alcool di ogni genere, e mettere alla berlina, sulla “rete”, …

Leggi tutto

Ho amato solo la tua anima

di Giuseppe Ambrosino di Bruttopilo Una cucina così non l’aveva mai vista. Piatti sporchi, bottiglie semivuote, bicchieri  rovesciati, un disordine indescrivibile dappertutto. Dal  cestino dei rifiuti, stracolmo, tra i tanti fazzolettini di carta, appallottolati, spuntava  addirittura un preservativo. Appena varcato l’uscio,  il dottor  Pietro, medico stimato e uomo di sani principi, rimase allibito. Si girò verso la  moglie, che gli …

Leggi tutto

Amore platonico

di Giuseppe Ambrosino di Bruttopilo Era una donna di  un fascino unico, piacevole e sfuggente allo stesso tempo. Mentre  il suo volto giovanile, incorniciato da un eterno fazzoletto nero, trasmetteva una sacra soggezione, il suo corpo flessuoso ed elegante, costretto in un abito attillato, altrettanto scuro, suscitava una vera tempesta di sensi. Aveva trent’anni, quando l’incontrai per la prima volta …

Leggi tutto

L’AMORE: Questo perfetto sconosciuto

di Michele Romano Spinto dalle preoccupazioni di un padre antico che dalla vita ha avuto il privilegio e il dono di una moglie e di tre figlie creative ed espansive e, dalla curiosità di un aspirante “filosofo”, tendo a colloquiare con quel mondo fatto di passioni, di tormenti e d’insaziabile audacia che è proprio dei giovani. L’opportunità di relazionarmi con …

Leggi tutto

Procida: Rivali in amore

di Giuseppe Ambrosino di Bruttopilo Un grido agghiacciante, all’improvviso, lacerò l’aria gelida di quel freddo pomeriggio di gennaio. Al riparo di una “loggia” di fascine, lassù nella campagna di Solchiaro, si procedeva all’antico rito dell’uccisione del maiale. La povera bestia, posta di traverso su un tino capovolto, alla prima coltellata,  reagì con uno strattone, talmente violento, che i quattro uomini, …

Leggi tutto