Home > procidani (pagina 2)

procidani

Ciao Caterina!

Queste sono le notizie che non vorremmo mai scrivere perché quanto ci lascia una persona che tanto ha dato, le parole stentano ad arrivare. E’ stata la nostra Maestra e quella dei nostri figli. Una vita intera spesa solo per l’amore dei bambini e per l’insegnamento. Non importava se un giorno fosse malata o se fosse venuto giù il diluvio, …

Leggi tutto

Preoccupazioni sul futuro dei marittimi

Sarà pur vero che, a partire dagli anni ‘80, il turismo è diventato una voce importante per l’economia dell’isola di Graziella ma, negare che la professione di marittimo costituisce ancora il nocciolo duro della forza lavoro e fonte primaria della ricchezza isolana sarebbe come voler dimostrare che l’acqua del mare invece di essere salata è diventata improvvisamente dolce. Per questo …

Leggi tutto

Patto per la Salute: L’Ospedale “Gaetanina Scotto” a rischio chiusura

Mentre il medico studia il malato muore. Questo antico detto popolare potrebbe riassumere degnamente quello che, purtroppo, sembra essere il futuro della struttura Ospedaliera “Gaetanina Scotto di Perrotolo” dell’isola di Graziella, in virtù di decisioni che il Ministro della Salute si appresta a prendere nei prossimi giorni. Il Patto per la Salute prevede infatti il taglio di ospedaletti e mini …

Leggi tutto

Procida oggi è più povera. Ci lascia Gianni De Rubertis

di Michele Romano Procida è un po’ più povera. Un’istituzione dell’isola ci ha lasciato: Gianni De Rubertis (Portosillo). La sua gioia di vivere, la sua turbolenza, il suo caratteristico e appassionato modo di presentarsi, tale da creare fraintendimenti in chi poco lo conosceva, la sua generosità, la sua creatività artistica, il suo rapporto armonico con gli orti, i giardini, i …

Leggi tutto

Franchino… The Biggest (Video)

Ci sono persone che, nel seppur breve passaggio terreno, riescono a caratterizzare un’epoca esclusivamente per il modo di esprimere il talento che portano dentro. Tra questi c’è sicuramente Franchino Salvezza genio della musica procidana che intere generazioni ricorderanno per sempre inseparabile dalla sua chitarra. Lo staff di PROCIDA TV lo ricorderà per sempre così! Ciao Franchino!

Leggi tutto

Procida: Maria “BIG CAT” l’impiegata degli “ultimi”

di Francesco Marino E noto che fra i procidani gli impiegati comunali non godono di buona fama, spesso non sono stato tenero con i miei articoli nei loro riguardi. Essi spesso nell’immaginario dei cittadini sono ricordati bollati a torto come una lobby di fannulloni. Forse perché tanti procidani hanno nei loro ricordi i mitici impiegati comunali del passato che erano …

Leggi tutto

1° Comunicato PPR SNAL

Dal sito della nostra app http;//www.ilprocidano.it/mobile Comunichiamo di seguito l’esito dell’assemblea pubblica del 7 dicembre 2013 organizzata dal Gruppo PPR – Snal unitamente ad Assoutenti Mare presso il Comune di Procida in presenza del delegato ai trasporti Sabia. Lo spirito delle iniziative che andrà a intraprendere il Gruppo PPR sarà essenzialmente quello di costituire uno “strumento di pressione” puntuale e …

Leggi tutto

Procida: La creatività non ha limiti

I Procidani, si sa, stanno ovunque nel mondo. Questo grazie alla loro intelligenza e creatività e non intendono sminuirsi in alcun modo. Difatti ai murales sulle metrò di Napoli, il procidano risponde con un rivoluzionario “Don’t Stop me Now”, come cantava il grande Freddie Mercury. E così lo scarno STOP del segnale stradale di San Giacomo diventa l’inno della gioventù …

Leggi tutto

Procida: Di qua e di là.

di Michele Romano A margine della “Sagra del Mare 2013”, nel considerare alquanto simpatica e suggestiva l’esplicazione di questa edizione, devo constatare parimenti che continua a sussistere il riflesso condizionato che possiamo rappresentare con il titolo del famoso libro di Primo Levi “Cristo si è fermato ad Eboli” (leggi Piazzetta S. Giacomo). Emblematica, in tal senso, è stata la risposta …

Leggi tutto

Speranze procidane.

di Michele Romano Mentre la classe dirigente politica locale impegna le proprie energie ad imbeccarsi reciprocamente su atti di insipienza e di fantasma politico, noncurante del declino verso cui stanno scivolando i servizi essenziali del territorio mentre alcuni dipendenti della pubblica amministrazione (ASL, trasporti, scuola, enti locali) figli datati di caste locali, che assumono sempre di più atteggiamenti ipocondriaci verso …

Leggi tutto

Procida: Uscire dalla Caverna

di Michele Romano La società contemporanea sta attraversando uno dei momenti più bui e opachi che la storia potrà raccontare. Infatti la quotidianità del vissuto del proprio borgo natio, nel caso specifico, l’isola di Procida, in modo speculare, rispecchia ciò che accade nell’intera realtà italiana, con una criticità peculiare riguardante la problematica giovanile. In tal senso, entrando nel tessuto profondo …

Leggi tutto

Cartolina dal Brasile: Epidemie VS Realismo Fantastico

di Rino Scotto Di Gregorio Di Lula abbiamo già detto. Pur mettendo a repentaglio la nostra libertà di opinione, abbiamo riferito del fantasmagorico show allestito dall’ex Presidente e dal PT per incantare il popolo e gettare in pasto agli speculatori finanziari i numeri della macroeconomia. Non abbiamo taciuto di fronte alla potente macchina di corruzione sistematica ideata e messa in …

Leggi tutto

Procida: Conoscere ed amare le peculiarità della propria terra

di Michele Romano Passata la giusta enfasi degli accordi siglati per il trasferimento dallo Stato al Comune di Procida dell’ex struttura carceraria e del Palazzo D’Avalos con lo scopo di recuperarli, valorizzarli e riqualificarli a beneficio, eventualmente, dell’intera comunità isolana. Certamente ben venga tutto il contorno mediatico in cui si passa dal mitico slogan “il sogno diventa realtà per Terra …

Leggi tutto

Procida: Come Caino ed Abele

di Michele Romano E’ costume che, il periodo estivo, oltre alla sua caratteristica di evasione vacanziera, costituisce anche un momento di riflessione su se stesso e sulla comunità in cui si vive. Certamente il periodo di profonda ed acuta crisi socio-economica in cui versa l’intera società non aiuta ad entrare della “domus” interiore personale e collettiva con la dovuta calma …

Leggi tutto